Schermata 2013-04-15 alle 18.03.09

Rigidità strutturale della FIAT 500

Sinistri che interessano la Fiat 500

 

Queste righe sono indirizzate ai periti assicurativi per renderli partecipi, qualora già non lo fossero, delle caratteristiche strutturali della FIAT 500.

La mia esperienza nasce da un incarico come C.T.U. nel quale dovevo esaminare la dinamica di un sinistro nel quale era coinvolta proprio la vettura oggetto d’analisi.

Parte convenuta poneva seri dubbi circa la vericidà dell’accaduto in quanto sia nella CAI che dai successivi accertamenti eseguiti dai tecnici incaricati dalla Compagnia Assicuratrice, la FIAT 500 non presentava alcun danno mentre la vettura tamponata, una Citroen C2 lamentava danni per oltre € 1.000,00.fo_cacheB

Dobbiamo anche precisare che dalla esaustiva documentazione fotografica della Fiat 500 non si rilevava alcun cenno di abrasione della vernice né di apposizione di colore, per contro si potevano accertare i danni subiti dalla Citroen C2.

 

fo_cache8b1

 

 

 

Si precisa anche che la conducente del veicolo tamponante confermava il luogo, la dinamica del sinistro ed ancora l’assenza di qualsivoglia danno alla sua vettura.

Al fine di risolvere il problema si è acquisita la documentazione relativa alla struttura esterna ed interna della parte anteriore della Fiat.

Spaccato ant. Fiat 500 2b

 

 

Fiat Ant

Per un caso del tutto fortunato, mentre eseguivo detti accertamenti, venivo contattato da un conoscente al fine di accertare se la velocità tenuta dal veicolo che ha colliso con andamento fronte laterale con la vettura da lui condotta, fosse entro i limiti stabiliti nel luogo (km 30). (Trattasi di omessa precedenza da parte del conducente della BMW)

I mezzo coinvolti in codesto sinistro erano una BMW serie 5 ed una Fiat 500.

Vi riporto le foto dei mezzi

BMW

IMG_3022

 

 

 

IMG_3016

 

IMG_3015

 

 

Foto 500

 

IMG_3007b

 

 

IMG_3006

Dall’analisi dei veicoli emergono delle circostanze sino ad ora impensabili.

La BMW da rottamare anche per l’anno di prima immatricolazione. Ma al di la di codesto fatto risulta una notevole discrepanza tra la gravità dei danni riportati dai due veicoli.

Chiaramente anche in codesto caso potrebbe sembrare un sinistro non veritiero, per nostra fortuna ci sorreggono le foto scattate successivamente il sinistro con le vetture nella posizione statica assunta.

 

foto 2-2

 

La parte anteriore della FIAT 500 presenta danni che si possono indicare:

– rivestimento anteriore (n. X dello spaccato A), cofano anteriore per eneteroflessione derivata dal parziale rientro del rivestimento anteriore nella parte superiore, traversa interna anteriore superiore ( n. 2 dello spaccato relativo alla struttura interna), air bang anteriori, cristallo parabrezza rotto dall’esplosione dell’air bang lato passeggero.

 

Per contro la BMW presenta la rientranza del piantone centrale fianco sinistro di circa cm. 10, cedimenti consensuali del montante posteriore sinistro, del tetto nella parte centrale, parafango posteriore sinistro oltre ovviamente al danneggiamento sensibile delle porte del fianco sinistro.

 

Ulteriore particolare interessante l’assenza, nella parte anteriore della FIAT 500, di abrasioni e/o apposizioni di colore.

Come detto in apertura, vuole essere un modesto contributo all’attività del perito assicurativo.

 

Lascia un tuo commento